Foto dell'immagine di copertina su quanto costa un sito internet

Quanto costa un sito Internet? Dall’apertura alle spese annuali

Quanto costa un sito Internet? Questa è una domanda molto comune ed a mio giudizio anche ragionevole.

Una persona fisica od un’azienda che vuole realizzare il proprio sito web desidera avere una panoramica sui costi, per questo tenta di fare una ricerca su Google, sperando poi, di avere un idea più chiara.

Il mio articolo tenta di far luce su questa tematica e di seguito vi spiegherò nel dettaglio le spese che dovreste affrontare, dall’apertura di un sito web fino alla sua manutenzione.

 

Il costo di un sito web dipenderà da una serie di fattori. È altamente improbabile che due miei clienti hanno potuto ricevere lo stesso identico preventivo, questo perchè? Perchè creare un sito internet che sia efficace per il cliente, comporta il fatto che ci siano delle differenze e delle unicità per ogni sito.

Il mio obiettivo e l’obiettivo che dovrebbe avere ogni Web Designer è quello di minimizzare i costi per il cliente sfruttando ogni singola funzionalità che si dovrebbe sfruttare. Fondamentalmente pagare per ciò di cui si ha davvero bisogno.

Fatta questa premessa ora vedremo insieme quanto costa un sito internet.

 

Quanto costa un sito internet? I costi si dividono in 4 tipi:

  1. I costi base, minimi e necessari per l’apertura di un sito internet
  2. I costi di progettazione e sviluppo, che dipendono dai tuoi bisogni e richieste
  3. I costi di marketing, che variano in base alla strategia da adottare
  4. I costi di manutenzione, il costo di chi dovrà occuparsi del sito

 

I costi base per l’apertura di un sito web

Ogni sito per essere online ha bisogno di un dominio e di un servizio di web hosting, lo spazio che collegato al tuo indirizzo virtuale, ospiterà le pagine web con i tutti i loro contenuti. Bisogna considerarlo come una sorta di canone di affitto e difatti la spesa sarà annuale.

Logo Siteground - QUANTO COSTA UN SITO WEB?Ci potrebbero essere differenze di prezzo anche a 3 cifre che dipendono dal tipo di progetto web e dalla strategia che si vuole utilizzare. Mediamente per un sito vetrina o fino ad un sito di medio-alto livello ci si può orientare sul servizio di web hosting offerto da Siteground, costi contenuti e qualità eccelsa.

 

Per maggiori informazioni di consiglio di leggerti quest’articolo: SITEGROUND: IL MIGLIORE HOSTING WORDPRESS SUL MERCATO.

 

Come ho spiegato in diversi articoli, risparmiare su questa voce significa partire con il piede sbagliato. Bisogna acquistare ciò di cui si ha realmente bisogno, niente di più, niente di meno. Ricordati che il tuo sito è la tua casa, vivresti mai in una casa che non ha delle solide fondamenta?

 

I costi di progettazione e sviluppo

Con i costi di progettazione e sviluppo c’è da aprire un discorso abbastanza ampio, perchè questa voce è quella che potrebbe far lievitare i costi in maniera vertiginosa. Facciamo una panoramica di cosa può essere compreso in questa fase:

  • Funzionalità, che dipendono dal progetto web
  • Grafica, che dovrebbe identificarti nel tuo progetto web
  • Contenuti, che dipendono dalla strategia

 

Funzionalità

Le funzionalità di un sito web sono alla base del suo corretto funzionamento. Capire di cosa ha realmente bisogno il progetto web da realizzare è fondamentale per comprendere quali saranno le funzionalità che il sito dovrà integrare.

Ad esempio: nella realizzazione di un sito web per una pizzeria che vuole prendere le ordinazioni online, bisognerà creare le funzionalità adatte a quel tipo di scopo e quindi un form di contatto avanzato dove il cliente può inoltrare le sue richieste, che verranno inviate alla pizzeria.

La tipologia di funzionalità di cui avrà bisogno il tuo sito inciderà pesantemente sul costo finale.

 

Tipi di siti web - Realizzazione siti web - Matteo Berardi - Web Designer - QUANTO COSTA UN SITO INTERNET

Grafica

Qui parliamo dell’aspetto che vorrai dare al tuo sito, aspetto che dovrebbe essere funzionale in base alla strategia da adottare e al progetto da realizzare. Come per le funzionalità, più la grafica è ricercata e particolare più i costi aumenteranno.

L’ideale sarebbe realizzare un progetto web costruito su misura, dove ogni aspetto risponde ad un particolare criterio. Dalla scelta dei colori, al logo, le immagini, le grafiche personalizzate, tutto questo e non solo, contribuirà a rendere il tuo sito esteticamente accattivante.

 

Contenuti testuali

I contenuti testuali, redatti prima della consegna del progetto web che saranno ospitati nelle pagine o articoli del tuo sito web, andranno ad incidere sicuramente sul prezzo finale di progettazione.

Contenuti - Quanto costa un sito web?I testi che andrai a presentare sul tuo sito aiuteranno l’utente a raccogliere informazioni su quello che proponi. Puoi occuparti tu stesso del loro sviluppo, ma il mio consiglio è di affidarsi nelle sapienti mani di un copywriter, dato che le dinamiche moderne di comunicazione sono sempre più difficili da comprendere per un neofita.

 

I costi di marketing

Nei costi di marketing rientrano tutte quelle azioni che permetteranno al sito di avere più visibilità, in base alla strategia da adottare.

Ad esempio la creazione di una landing page (pagina creata per vendere) è qualcosa che esula dal semplice progetto web e va ad aggiungersi alla tabella dei costi.

Inizialmente sarà difficile per un qualsiasi progetto web ricevere visitatori da motori di ricerca, Social e quant’altro. Proprio per questo all’inizio per avere visibilità ci sarà bisogno di una strategia, legata anche ad eventuali sponsorizzazioni.

 

I costi di manutenzione

Nei costi di manutenzione si collocano tutte quelle attività che vengono svolte per mantenere il sito web attivo e per far capire a Google che siete una buona risorsa per i vostri clienti.

Posizionamento SEO - Realizzazione siti web - Matteo Berardi - Web Designer - QUANTO COSTA UN SITO INTERNET?L’obiettivo primario di Google è quello di fornire buoni risultati nella sua ricerca. Per saperne di più ti consiglio di leggere questo articolo: POSIZIONAMENTO SEO: PERCHÈ È IMPORTANTE? COSA È?

 

A prescindere da Google, creare un sito internet e realizzare quindi il proprio progetto web, è qualcosa che necessita di continuo impegno e costanza, solo così sarà possibile raggiungere i risultati sperati.

 

Conclusione

Un sito web oltre che poter essere considerato una vetrina per i propri prodotti e per la propria società, è anche un vero e proprio canale di comunicazione verso i propri clienti. Per la realizzazione di un sito web bisogna obbligatoriamente avere le idee chiare sugli obiettivi da raggiungere, in maniera tale da adottare la strategia più efficace, nel breve e nel lungo periodo.

 

Spero che ora ti sia più chiaro quanto costa un sito internet, se hai qualsiasi dubbio o vuoi aggiungere qualcosa lasciami un commento oppure contattami nella sezione preposta.

 

Foto dell'immagine di copertina su come acquistare su Siteground

Come acquistare su Siteground? Il miglior web hosting di sempre

In questo articolo vi guiderò su come acquistare su Siteground: il miglior web hosting di sempre.

Le 3 componenti principali che bisogna considerare quando si deve decidere a quale servizio di web hosting affidarsi sono: performance, assistenza clienti e servizi inclusi.

Come ho già ripetuto diverse volte nei miei articoli, Siteground è il meglio del meglio. Scopri il perchè in quest’articolo: SITEGROUND: IL MIGLIORE HOSTING WORDPRESS SUL MERCATO.

 

Passo 1. Come acquistare su Siteground. Scegli il tuo piano di hosting

SiteGround ha tre piani di web hosting, ognuno adatto ad una certa tipologia di esigenze:

  • Il piano StartUp è ideale per le persone che stanno dando vita al loro primo sito web;
  • Il piano Grow Big è un bel risparmio di denaro dato che scegliendolo, avrai la possibilità di ospitare più siti e usare SuperCacher, migliorando notevolmente la velocità di WordPress e Joomla;
  • Il piano GoGeek è perfetto per le persone con e-commerce e grandi siti che sviluppano già un traffico elevato.

Con il nostro coupon, le tariffe per l’hosting sono ancora più convenienti. Infatti avrai accesso a sconti fino al 50%. Provare Siteground è privo di rischi con la formula soddisfatti o rimborsati che ti darà una garanzia di rimborso per 30 giorni.

 

Utilizza il mio coupon e sfrutta fin da subito le potenzialità di Siteground!

 

Passo 2. Scegli il dominio da impostare su Siteground

Vi voglio ricordare che un dominio è composto da 3 parti: il www, il nome del dominio e il suffisso, ad esempio www.nomedominio.com

Il nome del dominio e il suo suffisso sono 2 cose importantissime, per iniziare bene un progetto bisogna partire con il piede giusto e la scelta del nome è di fondamentale importanza. Quando un cliente mi chiede aiuto con la scelta del nome, io dò sempre due consigli.

Il primo riguarda il suffisso, il mio consiglio è di scegliere l’estensione .com oppure .it oppure .net. Questi sono i 3 suffissi più importanti nel panorama italiano di internet. Il secondo invece riguarda il nome del dominio che deve essere scelto in base alla strategia sulla quale hai deciso di puntare.

 

Scopri di più: COME FARE UN BLOG? LA GUIDA SU COME CREARE E REALIZZARE UN BLOG.

 

Detto ciò, una volta che avrete deciso quale piano acquistare, passerete alla scelta del dominio, vi ricordo che con Siteground, il dominio è gratuito per sempre se acquisti un Web Hosting.

 

 

Passo 3. Rivedi e completa l’acquisto su Siteground

Una volta definito il dominio, bisogna semplicemente rivedere il proprio acquisto e completarlo. Cliccando su “Paga Subito” verrete direttamente rimandati alla pagina dove dovrete inserire i vostri dati personali e i dati che serviranno al pagamento.
Nulla di più semplice, vero? Se avete qualche domanda o perplessità su come acquistare su Siteground, scrivetemi qui nei commenti o tramite e.mail, sarò a vostra completa disposizione.
Foto dell'immagine copertina come installare un tema su Wordpress

Installare un Tema su WordPress: la guida su come procedere.

Ti piacerebbe installare un tema su WordPress ma non sai come si fa? Non c’è problema, c’è qui la mia guida che ti aiuterà all’installazione di un tema per WordPress.

Installare un tema su WordPress è molto semplice e non ti richiederà più di 5 minuti. Non sono necessarie neanche chissà quali competenze tecniche.

Iniziamo…

Come installare un tema su WordPress

Innanzitutto desidero fornirti di qualche piccolo suggerimento su come scegliere i migliori temi per WordPress che potranno accompagnarti nella realizzazione del tuo sito per gli anni avvenire, senza avere bisogno di essere sostituito.

Trovare un tema funzionale, bello esteticamente e solido sotto tutti i punti di vista non è molto difficile se sai dove cercare.

 

Trovare il tema WordPress adeguato al mio sito

Esistono temi WordPress sia gratuiti che a pagamento. Io consiglio di evitare quelli gratis per una serie infinita di motivi, come ad esempio il fatto che spesso non vengono aggiornati e che quindi hanno delle pesanti falle di sicurezza. Inoltre come una casa che deve essere costruita su solide fondamenta, lo stesso vale anche per il tuo sito.

Prima di realizzare un sito web e quindi di comprare un template, è necessario comprendere di cosa abbiamo bisogno in base al nostro progetto web. Nel caso specifico del tema da utilizzare sul nostro sito, dobbiamo cercare di capire di quali funzionalità avrà bisogno il template per semplificarci la vita, ottenendo però il miglior risultato possibile.

La scelta di un tema grafico per qualsiasi CMS è molto importante per una serie di motivi:

  • deve soddisfare le nostre esigenze a livello grafico e funzionale;
  • deve facilitare il nostro lavoro (e non il contrario);
  • deve essere sicuro da attacchi;
  • deve fornire aggiornamenti continui e seguire lo sviluppo del CMS;
  • deve continuare a fornire supporto e non venire ritirato dal commercio;
  • deve farci risparmiare denaro (e se dobbiamo acquistarne più di uno questo punto viene meno);

Dopo svariate ricerche sono giunto alla conclusione che Themeforest sia il miglior portale dove trovare il tema WordPress che fa proprio al caso tuo.

Se desideri capire meglio di cosa stò parlando, ti consiglio caldamente di leggere questo articolo e di acquistare i temi WordPress solo su Themeforest.

THEMEFOREST WORDPRESS: LA GUIDA SULLA SCELTA DEL GIUSTO TEMA

 

Installare il tuo nuovo tema premium

Quando sul tuo nuovo dominio, installi WordPress, automaticamente troverai che il tema di default è Twenty Seventeen. Ti elenco i passaggi da eseguire se vuoi sostituirlo:

Il primo passo per installare un tema su WordPress è accedere alla tua Bacheca e navigare in Aspetto > Temi. Vedrai una schermata simile a questa:

Schermate utili a come installare un tema su wordpress

Il tema attivo in questo momento è Enfold Child. Per installarne uno nuovo, clicca su “Aggiungi Nuovo in alto.

Su questa pagina potrai cercare e selezionare uno dei temi gratuiti presenti nella directory WordPress, ma come abbiamo già detto io ti sconsiglio di affidarti a temi gratuiti. Per accedere alla schermata da cui caricare il template premium che hai precedentemente acquistato e scaricato basta cliccare su “Carica tema in alto.

Schermate utili a come installare un tema su wordpress

Da qui potrai installare un tema su WordPress in formato .zip.

Quando acquisti un tema premium su Themeforest o su qualsiasi altro portale avrai la possibilità di scaricare il template direttamente dal portale stesso, oppure tramite un link che ti sarà inviato tramite e.mail.

Il file che andrai a scaricare sarà in formato .zip e avrà un nome riconducibile al nome del template che hai scelto. Quello è il file che bisognerà caricare su WordPress per avere la possibilità di usufruire del nuovo tema.

Quindi una volta che hai cliccato su “Carica tema” seleziona il file .zip dal tuo PC e clicca su “Installa ora”.

Schermate utili a come installare un tema su wordpress

Se il tuo tema è stato caricato e installato correttamente, apparirà il link Attiva”. Cliccandoci sopra, avrai la possibilità di sostituire il tema default di WordPress con quello che hai installato.

A volte durante il processo di installazione appare un errore, questo perchè il tema in realtà, si trova all’ interno del file .zip che abbiamo provato a caricare in precedenza. Quindi non ci resta che vedere se all’ interno del nostro file .zip c’è un altro file con l’estensione .zip. Se così fosse, bisognerà caricare questo secondo file.

 

Il semplice processo di installazione del template è giunto al termine, da qui in avanti potrai procedere con la configurazione.

 

Rivediamo ora un ultima volta quali sono tutti i passaggi da eseguire per installare un tema su wordpress:

  1. Scegli un tema premium su Themeforest seguendo la mia guida ed acquistalo;
  2. Scarica il file .zip in cui è contenuto il tema e controlla se all’ interno c’è un altro file .zip;
  3. Accedi al tuo sito sulla bacheca WordPress e vai su Aspetto > Temi;
  4. Clicca su “Aggiungi nuovo”;
  5. Clicca su “Carica tema”;
  6. Seleziona dal tuo PC la cartella .zip che hai scaricato al momento dell’acquisto del tema e clicca su “Installa adesso”;
  7. Infine, clicca il pulsante “Attiva”;

 

SCOPRI DI PIÙ: THEMEFOREST WORDPRESS: LA GUIDA SULLA SCELTA DEL GIUSTO TEMA

 

In questo articolo abbiamo visto come installare un tema su WordPress. Spero che sia stato tutto chiaro, qualsiasi problema tu avessi non esitare a contattarmi o a scrivere un commento qui in basso, sarò felice di aiutarti.

Foto dell'immagine di copertina Envato Market

Envato Market: cosa puoi trovare e cosa è?

Cos’è Envato Market?

La comunità di Envato Market, originaria di Melbourne in Australia, raccoglie i prodotti di professionisti di agenzie o freelance da ogni parte del mondo. Milioni di persone intorno al mondo scelgono i prodotti e i servizi di Envato per una moltitudine di motivi.

Nei loro portali offrono anche la possibilità di fare dei corsi specifici su come diventare freelance ad esempio, oppure su come imparare a creare siti web, video, app, grafiche e molto altro.

Quelli di Envato Market hanno anche la presunzione di voler vendere in un unico market temi grafici, software, immagini, impaginazioni, fotografie, audio e video in formato digitale. 

Ci sono riusciti? Si, e alla grande.

 

Cosa puoi trovare in questo marketplace? Quali sono i loro store?

La piattaforma di Envato Market offre al suo interno diversi servizi relativi al digitale:

 

Themeforest - envato market

  • ThemeForest: Una moltitudine di template per i migliori CMS: WordPress, Joomla, Drupal. Temi che sono veloci, responsive, ottimizzati per la SEO, sicuri, aggiornati.

 

Codecanyon - envato market

  • CodeCanyon: Software come sliders, plugin, scripts e codici vari per WordPress, PHP, Javascript, HTML5, Bootstrap, iOS, Android. Ti saranno sempre utili per delle personalizzazioni particolari.

 

VideoHive - envato market

  • VideoHive: Stock video in tutte le definizioni, grafiche e loghi animati e tanto altro ancora. Che sia su youtube, su un film o per una campagna pubblicitaria qui troverai il video giusto che fa per te.

AudioJungle - envato market

  • AudioJungle: Musica ed effetti sonori per film, giochi, trailer, promo, podcast e tanto altro ancora. Lo stesso discorso fatto per VideoHive, qui troverai gli audio che fanno al caso tuo.

Graphicriver

  • GraphicRiver: Volantini, loghi, banner, illustrazioni, icone, elementi web e molto altro ancora. Un aiuto concreto con chi vuole qualcosa di particolare senza dover perdere troppo tempo.

Photodune

  • PhotoDune: Immagini di matrimoni, moda, business, cibo, fitness, famiglia, tecnologia, viaggi e molto altro ancora. Un semplice stock immagini.

3docean

 

 

Spero di aver chiarito le idee su cosa sia Envato Market. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

Foto dell'immagine copertina Themeforest Wordpress

Themeforest WordPress: la guida sulla scelta del giusto tema

Perchè ho creato l’ articolo “Themeforest WordPress: la guida sulla scelta del giusto tema“? Perchè l’unico problema di Themeforest è che essendo un portale molto ampio e grande, risulta abbastanza complicato da usare per i neofiti, quindi con questa guida voglio aiutare il lettore a capire bene cosa comprare e perchè.

Iniziamo dalle basi, Themeforest è lo store di Envato che offre tantissimi template per creare un sito web all’avanguardia. Dopo svariate ricerce sono giunto alla conclusione che questo sia il miglior portale dove trovare il tema WordPress che fa al caso nostro.

 

Themeforest WordPress: Come scegliere il tema?

I miei primi acquisti su Themeforest non sono stati molto soddisfacenti, pensavo di aver acquistato dei buoni prodotti, ma in realtà su questo portale c’è molto di meglio.

Analizzeremo i punti chiave dai quali partire per evitare spiacevoli inconvenienti e vedremo insieme, come scegliere un tema su Themeforest WordPress:

  • Scelta in base al progetto web;
  • Data di rilascio, aggiornamenti e compatibilità WordPress;
  • Numero di vendite;
  • Numero e rating di commenti;
  • Affidabilità web agency o sviluppatore/i;
  • Ottimizzato per la SEO;

Banner Themeforest - Themeforest WordPress

 

Scelta in base al progetto web

Prima di realizzare un sito web e quindi di comprare un template, è necessario comprendere di cosa abbiamo bisogno in base al nostro progetto web. Nel caso specifico del tema da utilizzare sul nostro sito, dobbiamo cercare di capire di quali funzionalità avrà bisogno il template per semplificarci la vita, ottenendo però il miglior risultato possibile.

La scelta di un tema grafico per qualsiasi CMS è molto importante per una serie di motivi:

  • deve soddisfare le nostre esigenze a livello grafico e funzionale;
  • deve facilitare il nostro lavoro (e non il contrario);
  • deve essere sicuro da attacchi;
  • deve fornire aggiornamenti continui e seguire lo sviluppo del CMS;
  • deve continuare a fornire supporto e non venire ritirato dal commercio;
  • deve farci risparmiare denaro (e se dobbiamo acquistarne più di uno questo punto viene meno);

Per procedere nel migliore dei modi e capire effettivamente le nostre necessità, è opportuno progettare al meglio il nostro sito web su carta, in modo da analizzare prima a grandi linee e poi nei minimi dettagli di quali funzionalità avremo bisogno e se in futuro sarà necessario svilupparne altre.

Ad esempio, se il progetto web che dobbiamo sviluppare è realizzare un sito per una fashion blogger, sarà opportuno scegliere un tema che raccolga le funzionalità utili alla creazione di un blog. Sarà inutile scegliere un tema che abbia altri tipi di funzionalità.

 

Themeforest WordPress: Temi Responsive

Responsive Design - Realizzazione siti web - Themeforest WordPress - Matteo Berardi - Web DesignerLa necessità di avere un tema che sia responsive è oggi più che mai, fondamentale. Purtroppo alcuni temi ancora non sono stati ottimizzati per tutti i dispositivi e questo sicuramente è un criterio di scelta dal quale non si scappa. Un tema per essere acquistato su Themeforest deve essere Responsive. Per questo è necessario fare un controllo sulla descrizione del template, vedere se il tema viene dichiarato responsive e poi fare un check effettuando alcune prove, come ad esempio: aprendo l’anteprima del tema in questione e riducendo velocemente le dimensioni della finestra del browser, il tema deve adattarsi al meglio. Consiglio di eseguire questa prova anche con altri browser.

Scopri di più: IL RESPONSIVE DESIGN CHE PIACE A GOOGLE, A COSA SERVE E COSA È?

 

Data di rilascio, aggiornamenti e compatibilità con le ultime versione del CMS

Per comprendere se il tema è aggiornato frequentemente e segue gli sviluppi di WordPress è necessario analizzare:

  • la data di pubblicazione;
  • la data dell’ultimo aggiornamento del tema grafico;
  • la compatibilità con l’ultima versione di WordPress;

Compatibilità, creazione e aggiornamenti - Themeforest WordPress

Per comprendere questi dati visitiamo la scheda tecnica del template aprendo l’ apposita schermata. Sulla destra troveremo i dati tecnici relativi alla compatibilità e agli aggiornamenti.

Ad esempio osservando la foto qui accanto, il tema da cui ho estratto i dati da questo punto di vista è sicuramente un ottimo tema, dato che la data di pubblicazione non è molto recente, (i temi di solito quando nascono o sono giovani hanno dei bug e delle problematiche) è stato aggiornato con frequenza ed è compatibile con le recenti versione di WordPress.

Un tema incompatibile con le nuove versioni di WordPress potrebbe obbligarci a non aggiornare il CMS costringendoci a lasciare falle di sicurezza nel nostro sito.

 

Numero di vendite

Commenti e Rating - Themeforest WordPressIl numero di vendite è sicuramente un ottimo elemento per capire se un tema è degno di essere acquistato oppure no. Mettere a confronto due temi, apparentemente simili, ma che generano numeri di vendita differenti è un buon metodo per farsi un idea su cosa scelgono la maggior parte delle persone. Solitamente non seguo ciò che fanno gli altri, ma in questo caso, lavorativamente parlando, ha il suo peso.

 

Rating e commenti

Anche qui vale lo stesso discorso fatto sul numero di vendite. Più gli altri parlano bene di un tema e più quel tema dovrebbe guadagnare la mia fiducia. Abitualmente prendo in considerazione quei temi che hanno un rating pari ad almeno 4.5.

 

SCOPRI PERCHÈ SITEGROUND È IL MIGLIOR HOSTING WORDPRESS SUL MERCATO

 

Affidabilità Web Agency o Sviluppatori

Anche se apparentemente i temi da noi scelti sembrano tutti degli ottimi prodotti, bisogna esaminare da chi è stato realizzando, ponendoci per esempio una serie di quesiti:

  • Da quanto tempo esiste ed è attiva la web agency/sviluppatore sia su Envato che non;
  • Quanti temi per WordPress ha sviluppato? Gli altri temi che ha sviluppato sono di qualità?
  • Da quante persone è composta la web agency e il loro supporto?

Queste sono le domande fondamentali che vi dovreste porre. Se le risponde tendono tutte ad essere positive bene, altrimenti lasciate perdere quel tema. Ad esempio: Una web agency pinco pallino è attiva da 10 anni sia su Envato che non, ha sviluppato 10 temi tutti differenti e di alta qualità e hanno nel loro staff ben 20 persone, allora significa che la web agency pinco pallino è affidabile.

 

Themeforest WordPress: Analisi del supporto

Un tema, una volta acquistato, potrebbe richiedere supporto al fine di una personalizzazione del codice particolare o in relazione ad un problema tecnico. Per questo motivo il supporto deve essere all’altezza della situazione, dando delle risposte veloci ed efficaci. Inoltre un altro metodo per riconoscere un buon tema è il controllo della documentazione che ti verrà fornita, con la quale possiamo comprendere una parte del funzionamento del tema.

 

Tema ottimizzato per la SEO

In qualsiasi caso, cioè sia se il sito deve essere ottimizzato per i motori di ricerca oppure no è sempre buon uso fare un analisi SEO di diverse pagine della demo del tema che vorremmo comprare. Ti suggerisco questi due tools: SEO checker oppure SEOsitecheckup.

 

SCOPRI DI PIÙ: POSIZIONAMENTO SEO: PERCHÈ È IMPORTANTE? COSA È?

 

Spero di avervi chiarito le idee su come scegliere il giusto tema su Themeforest WordPress. Per qualsiasi dubbio non esitate a contattarmi o a lasciare un commento, come sempre vi risponderò appena possibile.

 

Banner Themeforest - Themeforest WordPress

 

Spero di aver chiarito le idee su come scegliere il tema ideale su Themeforest. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

Foto dell'immagine copertina come fare un blog

Come fare un blog? La guida su come creare e realizzare un blog.

Se sei giunto su questa guida, evidentemente ti starai chiedendo come posso fare un blog?. Devi sapere che ogni giorno vengono creati circa 175.000 nuovi blog nel mondo, in totale invece sono presenti ben 150 milioni di blog, numeri spaventosi, ma ti sei mai domandato:

Perchè c’è questo fenomeno della creazione di un blog?

Semplice, perchè le persone vogliono ottenere dei profitti grazie al proprio blog. Si stima che l’11% dei blog presenti nel mondo riescono a far guadagnare almeno 10 dollari il fondatore o i fondatori. L’11% può non sembrare molto, ma a conti fatti stiamo parlando di quasi 17 milioni di blog.

 

Prima di aprire un blog però, ti serve una strategia:

  1. Definisci i tuoi obiettivi: Cosa voglio ottenere da questo progetto web?
  2. Definisci il tuo target: Chi saranno i miei lettori e perchè dovrebbero leggere i miei articoli?
  3. Definisci il tuo tempo: Quanto tempo posso dedicare a questo progetto?

Le risposte alle tre domande fondamentali per capire la strategia da adottare su come fare un blog non posso fornirtele io, sono personali ed ognuno di noi può avere le sue motivazioni e di conseguenza avere le sue risposte.

Però voglio darti un piccolo suggerimento, aprire un blog che ti faccia guadagnare non è una cosa facile e immediata, ci vuole costanza, tenacia ma sopratutto bisogna conoscere a fondo la materia di cui si vuole parlare. Parti da queste considerazioni per la costruzione della tua strategia.

 

Come fare un blog gratis? Perchè non è la strada giusta?

Esistono diverse piattaforme (ad esempio Blogger e WordPress.com) nelle quali è possibile creare un blog in maniera totalmente gratuita.

Il problema di queste piattaforme però è che sono molto limitate, per esempio lo stile del tuo sito non sarà completamente personalizzabile ma ti dovrai adattare ad una serie di template già pre-impostati, oppure con queste piattaforme è quasi impossibile guadagnare dei soldi, essendo limitate a livello pubblicitario, o ancora, un blog creato con queste piattaforme risulterà meno professionale e quindi apparirà più difficilmente sui motori di ricerca.

 

Tutto chiaro? Ora è giunto il momento di capire quali sono i 4 passi fondamentali da tenere in considerazione per come fare un blog:

  1. Dominio = Indirizzo di casa.
  2. Hosting = La tua casa.
  3. WordPress = I tuoi elettrodomestici.
  4. Tema = Il tuo arredamento.

 

Chi sei tu? Tu sei i tuoi contenuti, ricordati che senza dei contenuti professionali e originali, sarà difficile che il tuo blog abbia successo. Quindi ti consiglio di nuovo, di avere ben chiara la strategia che vuoi adottare.

 

1) Acquisto del dominio

Prima di iniziare ad addentrarci nell’argomento dominio, preferisco intanto dare una definizione di cosa sia un dominio. Per fare un esempio molto semplice, si può pensare al dominio paragonandolo all’indirizzo di casa, senza di esso sarebbe impossibile trovare la nostra abitazione, e cosi vale anche per il dominio sul web.

Il dominio web è conosciuto anche come DNS (Domain name System) che non è nient’altro che l’ indirizzo univoco attraverso il quale si richiama un sito internet sulla rete.

Un dominio è composto da 3 parti: il www, il nome del dominio e il suffisso, ad esempio www.nomedominio.com

Il nome del dominio e il suo suffisso sono 2 cose importantissime, per iniziare bene un progetto bisogna partire con il piede giusto e la scelta del nome è di fondamentale importanza. Quando un cliente mi chiede aiuto con la scelta del nome, io dò sempre due consigli.

 

Il primo riguarda il suffisso, il mio consiglio è di scegliere l’estensione .com oppure .it oppure .net. Questi sono i 3 suffissi più importanti nel panorama italiano di internet. Il secondo invece riguarda il nome del dominio che deve essere scelto in base alla strategia sulla quale hai deciso di puntare.

 

Vi ricordate obiettivo e target? ecco qui vi serviranno come il pane. Vi faccio un esempio, se ho deciso che il mio obiettivo è vendere ricambi per auto e che il mio target sono gli abitanti della provincia di Roma, allora un buon nome per il mio dominio potrebbe essere www.ricambiautoroma.com. La scelta del dominio potrà richiedere giorni o settimane, ma non vi preoccupate, meglio andare lenti ma ragionando sulle cose che fare viceversa.

 

Per verificare l’effettiva disponibilità del dominio che avete scelto, vi consiglio di andare su questo servizio e di fare una verifica. Verifica Domini Liberi

 

Una volta che avrete deciso il nome del vostro dominio, bisognerà passare alla scelta dell’hosting, tenendo conto che è possibile acquistare il dominio su un hosting web o separatamente.

 

2) Acquisto dell’hosting

Come sempre, prima di parlare della scelta dell’hosting preferisco chiarirvi le idee su cosa sia realmente un hosting web.

Prendendo spunto dall’esempio fatto sul dominio che come abbiamo detto in precedenza non è nient’altro che l’indirizzo di casa, il web hosting è la casa del tuo sito web, questo servizio ti permette di far si che il tuo progetto web sia online 24/7.

Uno spazio hosting è dove sono ospitati i file ed il database che compongono il tuo sito. Questo servizio è fornito dai cosiddetti web host, aziende che mettono a disposizione i propri server per l’utilizzo da parte di altre aziende ed individui che vogliono creare un sito web.

 

Le 3 componenti principali che bisogna considerare quando si deve decidere a quale servizio di web hosting affidarsi sono: performance, assistenza clienti e servizi inclusi.

Siteground - Come fare un blog

Ho già scritto un articolo che potrete trovare qui sull’importanza del web hosting. Io vi consiglio fortemente Siteground. Ho passato molto tempo a cercare un hosting che abbia le tre caratteristiche dette poco fa e le ho trovate solo in Siteground, è fondamentale per il vostro sito essere ospitato in una casa che sia degna di questo nome.

 

Scopri di più: SITEGROUND: IL MIGLIORE HOSTING WORDPRESS SUL MERCATO.

Scopri di più: COME ACQUISTARE SU SITEGROUND? IL MIGLIOR WEB HOSTING DI SEMPRE

 

Sui web hosting ed ovviamente anche su Siteground, potrete acquistare il vostro spazio web che conterrà il vostro sito e il vostro dominio.

 

Con il nostro coupon, le tariffe per l’hosting Siteground sono ancora più convenienti. Infatti avrai accesso a sconti fino al 60%. Provare Siteground è privo di rischi con la formula soddisfatti o rimborsati che ti darà una garanzia di rimborso per 30 giorni. Inoltre Siteground per il primo anno, ti regalerà anche un dominio gratuito per un anno.

Utilizza il mio coupon e sfrutta fin da subito le potenzialità di Siteground!

 

3) WordPress

Tenendo sempre a mente gli esempi fatti in precedenza, possiamo paragonare WordPress agli elettrodomestici di casa. Gli elettrodomestici in una casa semplificano la vita, fanno risparmiare tempo e aiutano nelle faccende quotidiane. Lo stesso dicasi per WordPress, semplifica la personalizzazione e la scrittura di contenuti su di un sito, senza WordPress e tutti gli altri CMS (Content Management System), creare un blog non sarebbe alla portata di tutti.Utilizzare WordPress - Come fare un blog

WordPress con le sue 18 milioni di installazioni nel mondo, è il CMS open source più utilizzato al mondo. In origine era stato concepito come sistema per i blog, ma attualmente esistono diverse estensioni che fanno sì che il software possa diventare un CMS adatto per tutti gli scopi.

In Siteground l’installazione di WordPress è compresa nel prezzo che potrete fare voi molto semplicemente.

Ci siete quasi, avete creato il vostro sito web e siete quasi giunti al termine di questa guida su come fare un blog. Il dominio, l’hosting web e WordPress sono le tre componenti da cui iniziare, ma ne manca ancora una fondamentale. L’acquisto di un buon tema per WordPress. Quindi vediamo insieme l’ultima fase di come fare un blog.

 

4) Tema

Un buon tema per WordPress farà fare al vostro sito un salto di qualità. Negli esempi fatti in precedenza, possiamo paragonare il tema di un sito web, all’arredamento della nostra casa.Foto di Avada, un template wordpress - come fare un blog

L’arredamento in una casa deve essere certamente funzionale ma anche esteticamente gradevole. Un buon tema per WordPress fa la stessa identica cosa, rende più funzionale il nostro sito, specialmente dal punto di vista SEO, garantirà una personalizzazione sopratutto grafica che non sarebbe possibile con i temi gratuiti e renderà il nostro sito più al sicuro da attacchi informatici.

Io vi consiglio di andare su Themeforest, dove potrete trovare migliaia di temi iper-personalizzabili, divisi in categorie. Themeforest è il miglior rivenditore di temi per WordPress, ma su di esso potrete trovare anche script, file video, file audio, grafiche particolari, grafiche 3D e molto altro.

 

SCOPRI DI PIÙ: THEMEFOREST WORDPRESS: LA GUIDA SULLA SCELTA DEL GIUSTO TEMA

SCOPRI DI PIÙ: QUANTO COSTA UN SITO INTERNET? DALL’APERTURA ALLE SPESE ANNUALI

 

Ora ci siete davvero. Spero che siate riusciti a comprendere come fare un blog e mi auguro che grazie alle varie spiegazioni che vi ho messo a disposizione, abbiate creato con successo il vostro sito web. Scrivetemi qui nei commenti se avete qualche perplessità, sarò a disposizione per qualsiasi domanda.

 

Spero di aver chiarito le idee su come fare un blog. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

Foto dell'immagine copertina SIteground

Siteground: il migliore hosting WordPress sul mercato.

In questo articolo analizzeremo perchè Siteground è il miglior hosting sul mercato.

I vantaggi nell’utilizzo di Siteground come Hosting Web

Le 3 componenti principali che bisogna considerare quando si deve decidere a quale servizio di web hosting affidarsi sono: performance, assistenza clienti e servizi inclusi.

Facciamo dunque una panoramica delle motivazioni che fanno di me, un soddisfattissimo cliente Siteground.

 

1) Tempi di Uptime. Server super affidabili

Tempi di uptime SitegroundL’ Uptime è una cosa molto importante da considerare quando scegli un host, in alto ti voglio riportare i dati di quanto siano affidabili i server di Siteground, sopratutto per quel che riguarda il tempo nel quale il tuo server non avrà problemi e sarà quindi online. Da quando sono loro cliente non ho mai avuto i miei siti down, cosa che con altri server non accade cosi spesso. I tempi di uptime di Siteground superano il 99,9%.

 

2) Pagine dai tempi di caricamento strabilianti

Caricamento sito di Matteo Berardi con SitegroundCaricamento sito di Matteo Berardi con Siteground

 

 

 

 

Avere un server lento è qualcosa che penalizza pesantemente il tuo sito sotto tantissimi punti di vista, alcune recenti ricerche hanno dimostrato che i tempi di caricamento di un sito web devono essere inferiori ai 2 secondi, in modo tale da non perdere utenti.

Fortunatamente il server Siteground che abbiamo a disposizione ci permette di caricare le pagine molto velocemente, come puoi vedere dai nostri test eseguiti con Pingdom. Un sito veloce viene anche premiato a livello di SEO, dato che l’esperienza utente migliora se la velocità di caricamento è più alta.

 

POSIZIONAMENTO SEO: PERCHÈ È IMPORTANTE? COSA È?

SCOPRI COME AVERE I MIGLIORI TEMI WORDPRESS

 

3) Assistenza clienti eccellente, sopratutto per WordPress.

L’assistenza clienti è il punto forte di Siteground. Questo host offre la possibilità di inviare dei ticket 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e durante l’orario lavorativo andare in live chat e ricevere supporto telefonico.

Gli utenti di WordPress saranno lieti di sapere che questo host offre per loro un supporto di altissimo livello. Tuttavia, è opportuno considerare che questo supporto è principalmente rivolto ai principianti che hanno ancora bisogno di familiarizzare con WordPress e i suoi plugin.

SiteGround fa tutto il possibile per ridurre il numero di richieste di supporto, offrendo ottime guide sul come risolvere determinate problematiche, che spesso si verificano non per colpa dell’host web.

Il tempo di risposta sulla live chat in orario lavorativo è inferiore ai 2 minuti, inoltre i tecnici con cui parlerai hanno anni di esperienza nel settore e difatti è quasi impossibile che non riusciranno ad adempiere alle tue richieste.

4) Servizio CDN gratuito

Cloudflare gratuito

Ogni piano di hosting viene fornito con un account CloudFlare gratuito che ti consente di abilitare un CDN.

Per chi non lo sapesse, un CDN essenzialmente aumenta la velocità di caricamento di un sito, distribuendo l’accesso degli utenti in modo che essi possano connettersi a un server più vicino a loro, risparmiando tempo.

5) Backup giornalieri

Con SiteGround potrai eseguire backup giornalieri con ogni piano di hosting. Se acquisterai un piano premium o superiore (da GrowBig in poi), avrai accesso a 30 copie dei tuoi backup e a semplici funzioni di ripristino.

 

6) Prezzo di Hosting super conveniente e garanzia soddisfatti o rimborsati di 30 Giorni.

Le tariffe dell’hosting di SiteGround sono molto convenienti rispetto a host simili. Come se non bastasse con Siteground, riceverai anche un dominio gratuito al momento dell’acquisto del ​​tuo primo piano.

Con il nostro coupon, le tariffe per l’hosting sono ancora più convenienti. Infatti avrai accesso a sconti fino al 60%. Provare Siteground è privo di rischi con la formula soddisfatti o rimborsati che ti darà una garanzia di rimborso per 30 giorni.

 

Utilizza il mio coupon e sfrutta fin da subito le potenzialità di Siteground!

 

7) Trasferimento di sito gratuito

Per chi non fosse uno sviluppatore esperto o per chi semplicemente non ha tempo, sarà disponibile gratuitamente il servizio di trasferimento del sito web verso Siteground. Pensano a tutto loro.

 

8) Funzioni di Ecommerce incluse

Con qualsiasi piano di hosting, Siteground supporta anche siti di e-commerce. Ad esempio, i certificati SSL sono disponibili gratuitamente attraverso la partnership di SiteGround con Let’s Encrypt.

Offre persino piani personalizzati di hosting per siti di e-commerce specifici, che includono cPanel e Softaculous per semplificare l’installazione di 18 diverse applicazioni di e-commerce con un solo clic, ad esempio: Magento, PrestaShop e OpenCart.

 

 

9) Email Hosting

Con tutti i piani è compreso il servizio gratuito di Email hosting. I tuoi account e-mail saranno protetti con SpamAssassin e SpamExperts che ridurranno sensibilmente la quantità di spam in entrata che i tuoi account potrebbero ricevere.

 

L’unico svantaggio che ho trovato in Siteground come Web Hosting.

SiteGround è un host meraviglioso, ma nessuno è perfetto. Parlerò quindi del suo principale svantaggio rispetto ad altri hosting. SiteGround offre una quantità limitata di spazio di archiviazione per i siti Web, in particolare sui piani di hosting condiviso, infatti lo spazio massimo a cui hai accesso è 30 GB, che è disponibile solo sul suo piano più costoso. Se hai bisogno di più di 30 GB, devi acquistare un cloud o un piano di hosting dedicato, che può essere piuttosto costoso.

Certo, il problema non esiste per tutti coloro che non andranno oltre i 30GB, il che non è molto facile, bisognerebbe avere diversi siti dai contenuti molto pesanti.

Data la quasi perfezione del servizio che offre Siteground, sono voluto entrare in chat con un ragazzo dell’assistenza per capire il perchè di questa scelta, ed ecco una sintesi della risposta che mi è stata data: “Siteground a differenza di tutti gli altri host offre tantissimi servizi all’interno dei suoi pacchetti, che già di per se valgono la spesa sostenuta, inoltre Siteground vi farà fare quello step in avanti in termini di velocità, perchè abbiamo un hardware aggiornatissimo e sopratutto l’archiviazione dei file e del database avviene su SSD, non su hard disk normali”.

Ho voluto indagare meglio ed infatti Siteground dispone di una tecnologia unica per l’archiviazione dei dati.

Per saperne di più: Perchè Siteground è l’hosting più veloce?

Scopri di più: Come acquistare su Siteground?

60% di sconto se scegli ora Siteground come Web Hosting

Devo dire che sono rimasto impressionato da SiteGround, è un host meraviglioso con molti servizi tra cui scegliere. Se sei interessato all’acquisto di un piano con questo host, utilizza il nostro coupon per ricevere uno sconto fino al 60%.

Utilizza il mio coupon cliccando qui

Spero di aver chiarito le idee su Siteground: il migliore hosting per WordPress sul mercato. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

Foto dell'immagine copertina hosting veloce

Hosting veloce: Siteground è il più veloce

Sei stufo della lentezza del tuo sito? Vuoi un hosting veloce? Scegli Siteground.

L’hosting veloce di Siteground: le migliori tecnologie per una velocità top!

L’hosting veloce di Siteground dispone delle più avanzate tecnologie per la velocità in ambito di web hosting. Hardware o software, se c’è qualcosa che Siteground può fare per rendere il tuo sito più veloce lo farà.

 

Hosting veloce grazie all’hardware. Unità SSD su tutti i piani.

I file e database su qualsiasi piano di hosting tu scelga, condiviso o no, sono memorizzati su SSD all’avanguardia. Gli SSD offrono un aumento esagerato nelle operazioni di ingresso/uscita rispetto alle unità regolari.

 

Il server web più veloce grazie alla tecnologia NGINX

hosting veloce

Siteground usa la tecnologia web server NGINX per velocizzare il caricamento del contenuto statico di tutti i siti che ospitano. L’installazione di NGINX è inclusa in tutti i piani condivisi e cloud. Ed è anche disponibile per i server dedicati, come parte del booster di prestazioni.

 

Velocità massima per WordPress, Joomla e Drupal. SuperCacher Avanzata

Per le applicazioni più popolari – WordPress, Joomla e Drupal, hanno anche costruito il loro meccanismo di caching, basato su un proxy inverso NGINX. Accelera notevolmente tutti i contenuti dinamici dei siti consentendo inoltre l’ottimizzazione della velocità del sito, attraverso memcached e Google page speed.

 

Caricamento rapido da qualsiasi luogo grazie al CDN gratis.

Il CDN di CloudFlare, consentirà al tuo sito web di caricarsi più velocemente, da qualsiasi parte del mondo, mettendo il contenuto in cache e distribuendolo su più data center. Quando i visitatori all’estero accederanno al tuo sito, il CDN fornisce il contenuto con maggior velocità dal data center a loro più vicino.

hosting veloce

 

Caricamento più veloce nel browser.

hosting veloce

HTTP/2 è il nuovo protocollo di rete, che velocizza notevolmente il caricamento dei siti web nel browser. Quelli di Siteground sono stati tra i primi a supportarlo su tutti i loro server. HTTP/2 richiede una connessione crittografata. Per permettere a chiunque di approfittare di questo fantastico protocollo, forniscono il certificato Let’s Encrypt SSL gratis.

 

Velocità top nell’esecuzione di PHP

Ogni volta che viene sviluppata una nuova tecnologia o aggiornamento che rende l’esecuzione di php più veloce, potrai contare sull’hosting veloce di Siteground per la pronta implementazione sui tuoi server. Ad esempio, hanno reso possibile per i loro utenti sfruttare PHP7, noto per i suoi grandi vantaggi di velocità, mentre era ancora in fase beta.

 

Scopri i vantaggi nell’utilizzo di Siteground come Hosting Web: Siteground: il migliore hosting WordPress sul mercato.

Scopri Come acquistare su Siteground. 

 

60% di sconto se scegli ora Siteground come Web Hosting

Devo dire che sono rimasto impressionato da SiteGround, è un host meraviglioso con molti servizi tra cui scegliere. Se sei interessato all’acquisto di un piano con questo host, utilizza il nostro coupon per ricevere uno sconto fino al 60%.

Utilizza il mio coupon cliccando qui

 

Spero di aver chiarito le idee su qual è il servizio di hosting più veloce per il tuo sito web. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

Foto dell'Immagine di copertina a cosa serve un sito web

A cosa serve un Sito Web ?

Prima di addentrarci nel far capire al lettore, a cosa serve un sito web , bisogna partire da cosa è un sito web.

world wide web - a cosa serve un sito web?

Un sito web o sito Internet è un insieme di pagine web ed altri file correlati tra loro, che risiedono su di uno spazio nel web (server web). Tale server fa parte del World Wide Web, la “grande ragnatela mondiale” e la sua funzione principale è quella di “servire” la richiesta effettuata da un cliente o client. In sostanza far apparire il sito che abbiamo ricercato sul nostro browser.

 

Un sito web oltre che poter essere considerato una vetrina per i propri prodotti e per la propria società, è anche un vero e proprio canale di comunicazione verso i propri clienti e quindi può essere immaginato come se fosse il locale virtuale della nostra società, dove possiamo pubblicizzare i nostri prodotti, venderli, descriverli, ordinarli, comprarli, ma anche dove possiamo dare informazioni, consigli o pareri.

locale virtuale - a cosa serve un sito web?

Insomma un sito web può essere veramente tante cose, siamo nell’era digitale e per essere al passo con i tempi bisogna aggiornarsi, e una società che vuole dare l’impressione di essere al top deve essere in continuo aggiornamento per offrire al cliente il meglio del meglio.

 

Scopri COME CREARE UN BLOG. La mia guida passo – passo.

 

Spero di non essermi dilungato troppo, ora sicuramente vi è chiaro a cosa serve un sito web, ma se io fossi un’individuo o una società che sta valutando l’ipotesi di realizzare un sito internet, ci sarebbero altre domande a cui trovare una risposta, ad esempio:

  • a cosa serve un sito se non è chiaro il contesto e il contenuto?
  • a cosa serve un sito se non lo trova il visitatore?
  • a cosa serve un sito se è uguale agli altri?
  • a cosa serve un sito se non mi rappresenta?
  • a cosa serve un sito se non rende?

 

Il mercato ed alcuni personaggi in particolare ci vorrebbe far credere che in 5 click si realizzano siti di successo, cosa evidentemente impossibile come può capire bene ogni professionista che ha dedicato ore e studi per specializzarsi nel proprio settore.

Per realizzare il tuo progetto web bisogna affidarsi a dei professionisti nel settore che non solo abbiano maturato centinaia di ore alla realizzazione di siti web, ma anche che sono al passo con i tempi.

 

Scopri di più: QUANTO COSTA UN SITO INTERNET? DALL’APERTURA ALLE SPESE ANNUALI

 

Spero di aver chiarito le idee su cosa serve un sito web. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

Foto dell'immagine di copertina sul Responsive Design

Il Responsive Design che piace a Google, a cosa serve e cosa è?

Con responsive design si indica l’ approccio per il quale la progettazione e lo sviluppo di un sito web dovrebbero adattarsi al comportamento e all’ambiente dell’utente in base ad alcuni fattori, ad esempio: le dimensioni dello schermo, la piattaforma e l’orientamento del device, il tipo di browser utilizzato.

Quando l’utente cambia dispositivo ad esempio, passando dal suo PC desktop ad un iPad, il sito dovrebbe automaticamente adattarsi alla nuova risoluzione, modificare le dimensioni delle immagini e le interazioni basate sugli script.

In altre parole, un sito web dovrebbe essere implementato con tutte quelle tecnologie utili per un adattamento automatico alle preferenze dell’utente.

Quindi far si che un progetto web abbia un design responsive, significa che il sito che si intende realizzare è in grado di adattarsi alle differenziazioni che si possono incontrare quando si naviga sul web.

 

Da dove è nata l’esigenza del responsive design ?

Negli ultimi anni abbiamo potuto notare che c’è stata un impennata di novità per quel che riguarda il settore della tecnologia, con l’uscita di schermi desktop e smartphone sempre più grandi e diversi tra loro, il design dei siti web ha dovuto anche esso fare uno step nella stessa direzione.

È diventato così necessario avere dei siti web che siano adattabili, senza avere bisogno di creare versioni apposite per ogni tipologia di dispositivo.

Wireframing sito web - Responsive Design

Si può pensare ad un sito web come se fosse costruito con dei contenitori o box che grazie al codice CSS, possono adattarsi e rendersi “fluidi” in base alle esigenze e secondo determinate regole. Anche altri contenuti, come immagini e font, vengono trattati in modo tale da essere “elastici”, cosicché possano ingrandirsi o rimpicciolirsi in base alla risoluzione del dispositivo con il quale si sta navigando sul web.

Con l’unione di contenuti fluidi e regole otteniamo un sito web dal design responsive. Ma è bene considerare che un design che sia responsive deve far sì che il sito web sfrutti le ultime tecnologie senza inficiare negativamente su quelle vecchie, in modo tale da ottimizzare la resa anche su dispositivi e browser datati, permettendo un’esperienza utente (user experience) positiva.

 

Perchè un sito deve essere Responsive?

Da qualche anno a questa parte sempre più persone accedono al web tramite telefono o tablet, la navigazione nel web si sta orientando in questa direzione e il responsive design è una soluzione che permette di riuscire a coprire molteplici esigenze di visualizzazione. Un sito web deve essere potenzialmente visibile ad un numero più alto possibile di utenti e infatti i motori di ricerca, ad esempio Google, Bing o Yahoo, “premiano” quei siti che hanno un responsive design.

 

Scopri di più: A cosa serve un sito web? e Quanto costa un sito web?

 

Spero di aver chiarito le idee sul Responsive Design. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.