Foto dell'immagine di copertina sul Responsive Design

Il Responsive Design che piace a Google, a cosa serve e cosa è?

Con responsive design si indica l’ approccio per il quale la progettazione e lo sviluppo di un sito web dovrebbero adattarsi al comportamento e all’ambiente dell’utente in base ad alcuni fattori, ad esempio: le dimensioni dello schermo, la piattaforma e l’orientamento del device, il tipo di browser utilizzato.

Quando l’utente cambia dispositivo ad esempio, passando dal suo PC desktop ad un iPad, il sito dovrebbe automaticamente adattarsi alla nuova risoluzione, modificare le dimensioni delle immagini e le interazioni basate sugli script.

In altre parole, un sito web dovrebbe essere implementato con tutte quelle tecnologie utili per un adattamento automatico alle preferenze dell’utente.

Quindi far si che un progetto web abbia un design responsive, significa che il sito che si intende realizzare è in grado di adattarsi alle differenziazioni che si possono incontrare quando si naviga sul web.

 

Da dove è nata l’esigenza del responsive design ?

Negli ultimi anni abbiamo potuto notare che c’è stata un impennata di novità per quel che riguarda il settore della tecnologia, con l’uscita di schermi desktop e smartphone sempre più grandi e diversi tra loro, il design dei siti web ha dovuto anche esso fare uno step nella stessa direzione.

È diventato così necessario avere dei siti web che siano adattabili, senza avere bisogno di creare versioni apposite per ogni tipologia di dispositivo.

Wireframing sito web - Responsive Design

Si può pensare ad un sito web come se fosse costruito con dei contenitori o box che grazie al codice CSS, possono adattarsi e rendersi “fluidi” in base alle esigenze e secondo determinate regole. Anche altri contenuti, come immagini e font, vengono trattati in modo tale da essere “elastici”, cosicché possano ingrandirsi o rimpicciolirsi in base alla risoluzione del dispositivo con il quale si sta navigando sul web.

Con l’unione di contenuti fluidi e regole otteniamo un sito web dal design responsive. Ma è bene considerare che un design che sia responsive deve far sì che il sito web sfrutti le ultime tecnologie senza inficiare negativamente su quelle vecchie, in modo tale da ottimizzare la resa anche su dispositivi e browser datati, permettendo un’esperienza utente (user experience) positiva.

 

Perchè un sito deve essere Responsive?

Da qualche anno a questa parte sempre più persone accedono al web tramite telefono o tablet, la navigazione nel web si sta orientando in questa direzione e il responsive design è una soluzione che permette di riuscire a coprire molteplici esigenze di visualizzazione. Un sito web deve essere potenzialmente visibile ad un numero più alto possibile di utenti e infatti i motori di ricerca, ad esempio Google, Bing o Yahoo, “premiano” quei siti che hanno un responsive design.

 

Scopri di più: A cosa serve un sito web? e Quanto costa un sito web?

 

Spero di aver chiarito le idee sul Responsive Design. Per qualsiasi dubbio o informazione aggiuntiva, puoi scrivere un commento qui in basso oppure mandarmi un e.mail, sarò felice di risponderti.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *